"Istituire Procura speciale che si occupi dei reati bancari e finanziari. I magistrati inquirenti da arruolare nel nuovo ufficio giudiziario dovrebbero essere dotati di “competenze specifiche e sofisticate”, con una “particolare preparazione in materie”. Da prevedere inoltre la costituzione di sezioni specializzate a livello delle procure e dei tribunali distrettuali", “verificando anche la possibilità di un coordinamento presso una procura Nazionale”. Propone anche una normativa più estesa e incisiva per contrastare il fenomeno delle ‘porte girevoli’ fra pubblico e privato, la definizione di benchmark realistici e non arbitrariamente bassi per il valore delle sofferenze bancarie. Sulla tutela dei risparmiatori truffati ricorda i meccanismi di ristoro già varati e auspica, viste le regole del bail in, “una nuova interlocuzione con le Autorità europee"."