«Istituzione di una sorta di codice rosso per le denunce di violenza, che permetta di identificare i casi in cui serve un intervento immediato e urgente. E l’introduzione del reato di alienazione parentale, per punire i genitori che, in caso di separazione, strumentalizzano i minori aizzandoli contro l’altro genitore. Regolamentare l’immigrazione significa tutelare la donna. È innegabile che molti degli uomini che arrivano in Europa provengono da territori in cui la donna è considerata un essere inferiore e spesso non si adeguano alla visione della donna che c’è in Europa. Regolare il loro afflusso, significa evitare che in Italia le donne, sia italiane sia straniere, siano oggetto di violenze».